gli anni di carta 
Mappa | 5 utenti on line


 Login
   
    
 Ricordati di me

 anni
 :: presentazione
 :: 2015
 :: 2014
 :: 2013
 :: 2012
 :: 2011
 :: 2010
 :: 2009
 :: 2008
 :: 2007
 :: 2006
 :: 2005
 :: 2004
 :: 2003
 :: 2002
 :: 2001
 :: 2000
 :: 1999
 :: 1998
 :: 1997
 :: 1996
 :: 1995
 :: 1994
 :: 1993
 :: 1992
 :: 1991
 :: 1990
 :: 1989
 :: 1988
 :: 1987
 :: 1986
 :: 1985
 :: 1984
 :: 1983
 :: 1982
 :: 1981
 :: 1980
 :: 1979
 :: 1978
 :: 1977
 :: 1976
 :: 1975
 :: 1973
 :: 1970
 :: 1968
 :: 1967
 :: 1966
 :: 1964
 :: 1960
 ::  senza data

 note
 :: autore
 :: email
 :: link
 :: riferimenti

 Ricerca
  

  il signor x

 191

 

- l’orecchio

 

è più attento

dell’occhio.

così

la parola detta

vale più

di quella scritta.

per questo

il signor x

spesso

stava in silenzio -

 192

 

- quando

 

sul quadrante

le lancette

dell’orologio

indicavano

le 12

il signor x

guardava

il cielo

per sapere

se era

mezzogiorno

o

mezzanotte -

 193

 

- c’è chi

 

nella vita

si accontenta di

succhiare un chiodo

 

il signor x

preferiva

le pastiglie

leone (all’anice)

 

più

per forma

che per

contenuto -

 

 

[La Pastiglia Leone, la cui origine risale al 1857, è famosa nel mondo e viene prodotta a Torino]

 194

 

- la gente vive

 

con la paura

di essere delusa

 

la paura

del signor x

era quella

di deludere -

 195

 

- il giorno in cui

 

il signor x imparò

a non amare

le rose

che non aveva colto

e le cose

che avrebbero

potuto essere

e non erano state

iniziò

a vivere

 

pagando il prezzo

non esposto - 

 

[su tema di Guido Gozzano]

 196

 

- spesso

 

la consuetudine

complica anche

un semplice gesto.

come

il bacio sulla guancia

prima su una

e poi sull’altra

nel nostro mondo

così come

in quello arabo ma

in senso inverso.

 

a volte

il signor x

avrebbe voluto

inciamparsi

a metà strada -

 

[su tema di Elena Benaglia]

 197

 

- il signor x

 

amava vivere

lentamente.

 

ciò nonostante

si rimproverava

i dodici minuti

di tempo perduto

tra la stazione

e casa sua

per un amore

passeggero -

 198

 

- è consuetudine

 

nascondere

agli occhi

degli altri

i nostri

comportamenti

più interiori.

 

il signor x

lo sapeva

forse per questo

e per alcune cene

amava

la tovaglia

dal risvolto

alto -

 199

 

- arriva

 

sempre

il giorno in cui

non ti salva nemmeno

la grande cura

che hai dedicato

al dettaglio.

 

questo è valso

anche per

il signor x 189 -

 200

 

- in un esile

 

imprevisto amore

ci si

entra

con un

salto mortale.

 

per il signor x

lo fu davvero -

 201

 

- nel suo

 

amare esclusivo

il signor x

non voleva

il corpo di lei

(non solo)

ma la sua anima

(anche) -

 202

 

- che

 

la gente abbia

un innato senso

dell’umorismo

lo notò anche

il signor x quando

in un giorno in cui

non c’era conto

che gli tornasse

gli fu chiesto

come stesse di salute -

Pagina: Indietro 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 Prossima
 
 lavori
 :: - Ho lasciato la strada vecchia per la nuova - come Cristoforo Colombo -
 :: appunti di viaggio
 :: eventi-mostre
 :: frammenti
 :: il dubbio e la certezza
 :: il gatto dalle unghie gentili
 :: il gioco nel mondo
 :: il lione e la gazella
 :: il signor x
 :: io il piccolo principe
 :: la 500 rossa
 :: la finestra [corto]
 :: lettere a maria
 :: marginalia
 :: poes?a 1
 :: poster
 :: storie di cose incontrate
 :: storie di graffi
 :: svite d'artisti
 :: t-shart
 :: una storia zuccherata

 elenco aggiornamenti
 :: data-voce

 libri
 ::  il signor x [Finzi Editore - Tunisi]
 :: I MONACI, LA MASCA E LA STREGA

 testi tradotti
 :: "السيد "ايكس
 :: arabo
 :: francese
 :: inglese
 :: olandese
 :: tedesco

 web partners

 

il gioco nel mondo

giocarsi

barberìa ensemble

Il Corriere di Tunisi

il foglio

 

 


 Archivio
 :: 438 
 :: 439 
 :: 440 
 :: 442 
 :: 447 
 :: 435 
 :: 434 
 :: 433 
 :: 432 
 :: 431 
 :: 426 
 :: 427 
 :: 428 
 :: 429 
 :: 430 
 :: 425 
 :: 422 
 :: 423 
 :: 424 
 :: 421 

delfino maria rosso - gli anni di carta - copyright © 2005 - powered by fullxml